{ Biennale }
bio.jpg

Bio

Patricia Borges e’ nata in Brasile nel 1974. Ha vissuto a Vienna, Austria nel 1995 dove ha cominciato a fotografare. Dopo la laurea in Architettura e Urbanistica nel 1999 al PUC - PR Università Curitiba, Brasile, ha lavorato a tutti gli aspetti della progettazione ed esecuzione architettonica . Tra 2002-2003 ha vissuto a Sydney, Australia, e ha studiato fotografia al ACP - Australian Centre for Photography. Poi e’ tornata in Brasile dove si è dedicata alla fotografia di architettura per riviste e siti web. Attualmente sta studiando cinematografia. www.patriciaborges.com

IMG_5650.JPG
Name
Name

 

BIO

 

Patricia Borges was born in Rio de Janeiro - Brazil in 1974. In 1990 she started her drawing and painting classes with master Luiz Carlos Andrade Lima.

In 1995 she moved to Vienna, Austria, where she first studied photography. Back to Brazil she engaged at art history and art theory courses with professors Fernando Carneiro and Maria Cecilia Araujo de Noronha.

After graduating in Architecture and Urban Planning in 1999 from PUC-PR University, she worked on construction projects as an architect. For ten years she held her own architecture practice Modus Arquitetura.

Her post-graduate studies were in Applied Arts / Photography from 2002 to 2004 at the ACP - Australian Centre for Photography in Sydney.

While in Australia and back in Brazil, she worked as a photographer documenting theatre plays and architectural projects for professional portfolios, magazines and websites. And learned programming languages to develop web content with the images she produced.

Founding in 2004 a second company called Modus Imagens to pursuit a career as commercial photographer she produced institutional images, product stills and interior design photographs - along with fine art images for private collections.

In 2013 she exhibited her photographic work series “Agulhas II” at the IX Florence Biennale in Italy, where she was awarded with the Lorenzo Il Magnifico first prize in Photography.

In 2014 her photographic work “Agulhas I” - complementary to the polyptych exhibited in Florence - was displayed at the Biennale D’Arte di Roma, and also won First Prize in Photography.

Those prizes motivated the development of a new series of fine art projects. She moved back to Rio de Janeiro in 2014 and intending to focus on her artistic career continued her studies at EAV Parque Lage.

While in 2015 she graduated in Jewellery Design at IED - Istituto Europeo di Design - she sold PatBijoux.com website, a jewellery shop founded in 2010 for online trading of her own design as well as jewelry pieces made by other artists. 

At the same year she published the photo books Agulhas and The Cake.

As she realised the need of adding new narrative layers upon still photography and printed matter, Patricia focused on screenwriting, literature and moving image production.

In 2016 she got a Cinematographer degree from AIC - International Academy of Cinema / RJ. Followed by a Screenplay degree in 2017. When she wrote the surf webserie Arpex - Posto 7.

She is currently studying at EAV - Escola de Artes Visuais do Parque Lage / RJ - envisioning an interdisciplinary art practice that comprises photography and storytelling. Among others, her masters at the school include: Analu Cunha, Charles Watson, Martin Ogolter, Fernando Cocchiarale and Iole de Freitas.

In August 2017 she was part of the group exhibition "The Street Experience" held at Galleria Millepiani in Rome where her photographic essay Liquid World was featured. This series also led to a printed book of the same title.

In 2017 she was nominated for Reynaldo Roels Jr 3rd Installation Art Prize. Took part of Snap to Grid photographic exhibition at LACDA (Los Angeles Center for Digital Art) and presented the video #happy at the Escola em Transe collective exhibit at Parque Lage. At the same year, her photographic series La Peau was featured at Times to be Feminine publication, released at New Women Space in New York.

In February 2018 her work was part of the Salon des Artistes Français at the Grand Palais in Paris (dossier) (critics).

In April 2018 her photographic project Bodyscapes was featured at the Canadian magazine Adore Noir. The book  Cultura Brasileira Hoje was published in Rio de Janeiro with some of her images of theater plays. And she collaborated with the project Cem Peitos at the online platform Hysteria in Rio.

In May 2018 her work was displayed at Tokyo International Art Fair - Japan.

In June Patricia Borges was awarded Honorable Mention in Fine Arts category at Prix de La Photographie Paris PX3 2018 for her series Private

Her video Ballet 11 was selected for Venice Experimental Video Art Festival 2018 that took place at Palazzo Ca'Zanardi, at the same time of La Biennale di Cinema di Venezia. After the festival, Ballet 11 was part of Spaces collective exhibition at The Room gallery until December 2018, also in Venice.

In October 2018 her works were displayed at Clio Art Fair in New York.

From January to March 2019 she exhibited her works at MuMa museum - Museu Municipal de Arte de Curitiba - being selected at Circuito de Arte Contemporanea de Curitiba call notice (catalogue)/ (certificate).

Finalist of Arte Laguna Prize 2018-2019 in Venice, category Photography.

In April 2019 her work ZEN was selected by Circle Foundation for the Arts in France to be published on Spotlight magazine.

In May 2019 Patricia Borges was awarded Honorable Mention in Street Photo contest at IPA Int’l Photography Awards in Los Angeles for her series Penance&Privilege. In August, the same series also won an honorable mention prize on Life Framer Issue 56/2019 Civilization photographic contest judged by 4x World Press Photo winner and member of VII Photo Agency, Stefano de Luigi.

In August 2019 her photographic essay Dead Sea was published on F-Stop magazine #96 Consumption issue.

From August 29 to September 21 her work Skin#2 will be part of CorpoRealities curated international photography exhibition at PH21 Gallery in Budapest, Hungary.

On September her photographic essay Modernist Architecture From the 60's featuring b&w images from Brasilia and Sydney architectural landmarks, will be published at u+i magazine.

Her next group exhibition will be at Galerie Etienne de Causans, in Paris, on November 2019. Followed by the Luxembourg Art Fair, in December.

Patricia Borges has been invited for "Collector Book - New Perspectives” to be published in January 2020, edited by Contemporary Art Collectors (EU).

Her next exhibition will be at Galerie Etienne de Causans, in Paris, on November 2019. Followed by a gallery invitation to be part of Luxembourg Art Fair, in December.

More photographs can be seen on the Biennale web site:  www.patriciaborges.net and also on her IG: www.instagram.com/patriciaborges_pb 

Artworks can be viewed here and commissioned works can be viewed here. Videos on: Vimeo

Patricia Borges' books are available on Amazon.com

[CV here]

[Portfolio 2019 here]

2019

 

 

Patricia Borges è nata a Rio de Janeiro - Brasile nel 1974. Nel 1990 ha iniziato le sue lezioni di disegno e pittura con il maestro Luiz Carlos Andrade Lima.

Nel 1995 si è trasferita a Vienna, in Austria, dove ha studiato fotografia per la prima volta. Di ritorno in Brasile, ha tenuto corsi di storia dell'arte e teoria dell'arte con i professori Fernando Carneiro e Maria Cecilia Araujo de Noronha.

Dopo la laurea in Architettura e Urbanistica nel 1999 presso l'Università PUC-PR, ha lavorato a progetti di costruzione come architetto. Per dieci anni ha tenuto il suo studio di architettura Modus Arquitetura.

I suoi studi post-laurea sono stati in Arti Applicate / Fotografia dal 2002 al 2004 presso l'ACP - Australian Centre for Photography di Sydney.

In Australia e in Brasile, ha lavorato come fotografa documentando spettacoli teatrali e progetti architettonici per portafogli, riviste e siti Web professionali. E ho imparato i linguaggi di programmazione per sviluppare contenuti web con le immagini che ha prodotto.

Fondando nel 2004 una seconda società chiamata Modus Imagens per perseguire una carriera come fotografo commerciale, ha prodotto immagini istituzionali, foto di prodotti e fotografie di interior design, insieme a immagini d'arte per collezioni private.

Nel 2013 espone la sua serie di lavori fotografici "Agulhas II" alla IX Biennale di Firenze in Italia, dove le viene assegnato il primo premio in Fotografia di Lorenzo Il Magnifico.

Nel 2014 il suo lavoro fotografico "Agulhas I" - complementare al polittico esposto a Firenze - è stato esposto alla Biennale d'Arte di Roma e ha anche vinto il Primo Premio in Fotografia.

Quei premi hanno motivato lo sviluppo di una nuova serie di progetti di belle arti. È tornata a Rio de Janeiro nel 2014 e con l'intenzione di concentrarsi sulla sua carriera artistica ha continuato i suoi studi all'EAV Parque Lage.

Mentre nel 2015 si è laureata in Jewellery Design presso IED - Istituto Europeo di Design - ha venduto il sito Web PatBijoux.com, una gioielleria fondata nel 2010 per lo scambio online del proprio design e gioielli realizzati da altri artisti.

Nello stesso anno pubblica i libri fotografici Agulhas e The Cake.

Mentre si rendeva conto della necessità di aggiungere nuovi livelli narrativi su fotografie e materiale stampato, Patricia si è concentrata sulla sceneggiatura, sulla letteratura e sulla produzione di immagini in movimento.

Nel 2016 si è laureata in fotografia presso l'AIC - International Academy of Cinema / RJ. Seguita da una laurea in sceneggiatura nel 2017. Quando ha scritto la webserie di surf Arpex - Posto 7.

Attualmente studia all'EAV - Escola de Artes Visuais do Parque Lage / RJ - immaginando una pratica artistica interdisciplinare che comprende la fotografia e la narrazione. Tra gli altri, i suoi maestri nella scuola includono: Analu Cunha, Charles Watson, Martin Ogolter, Fernando Cocchiarale e Iole de Freitas.

Nell'agosto 2017 ha partecipato alla mostra collettiva "The Street Experience" tenutasi alla Galleria Millepiani di Roma, dove è stato presentato il suo saggio fotografico Liquid World. Questa serie ha anche portato a un libro stampato con lo stesso titolo.

Nel 2017 è stata nominata per il 3 ° premio artistico per l'installazione di Reynaldo Roels Jr. Ha partecipato alla mostra fotografica Snap to Grid al LACDA (Los Angeles Center for Digital Art) e ha presentato il video #happy alla mostra collettiva Escola em Transe al Parque Lage. Nello stesso anno, la sua serie fotografica La Peau è stata presentata al Times come pubblicazione femminile, pubblicata al New Women Space di New York.

Nel febbraio 2018 il suo lavoro faceva parte del Salon des Artistes Français al Grand Palais di Parigi (dossier) (critica).

Nell'aprile 2018 il suo progetto fotografico Bodyscapes è stato presentato sulla rivista canadese Adore Noir. Il libro Cultura Brasileira Hoje è stato pubblicato a Rio de Janeiro con alcune delle sue immagini di spettacoli teatrali. E ha collaborato con il progetto Cem Peitos presso la piattaforma online Hysteria di Rio.

Nel maggio 2018 le sue opere sono state esposte alla Tokyo International Art Fair - Giappone.

A giugno Patricia Borges ha ricevuto la menzione d'onore nella categoria Belle Arti al Prix de La Photographie di Parigi PX3 2018 per la sua serie Private

Il suo video Ballet 11 è stato selezionato per il Venice Experimental Video Art Festival 2018 che si è tenuto a Palazzo Ca'Zanardi, contemporaneamente alla Biennale di Cinema di Venezia. Dopo il festival, Ballet 11 ha fatto parte della mostra collettiva Spaces alla galleria The Room fino a dicembre 2018, sempre a Venezia.

Nell'ottobre 2018 le sue opere sono state esposte alla Clio Art Fair di New York.

Da gennaio a marzo 2019 espone le sue opere al museo MuMa - Museu Municipal de Arte de Curitiba - essendo selezionato al Circuito de Arte Contemporanea de Curitiba avviso di chiamata (catalogo) / (certificato).

Finalista del Premio Arte Laguna 2018-2019 a Venezia, categoria Fotografia.

Nell'aprile 2019 il suo lavoro ZEN è stato selezionato dalla Circle Foundation for the Arts in France per essere pubblicato sulla rivista Spotlight.

Nel maggio 2019 Patricia Borges è stata insignita della menzione d'onore nel concorso di fotografia di strada agli IPA Int Photography Photography Awards di Los Angeles per la sua serie Penance & Privilege. Ad agosto, la stessa serie ha anche vinto un premio d'onore per il concorso fotografico Civil Framer Issue 56/2019, giudicato dal vincitore del 4x World Press Photo e membro della VII Agenzia fotografica, Stefano de Luigi.

Nell'agosto 2019 il suo saggio fotografico Dead Sea è stato pubblicato sulla rivista F-Stop # 96 Consumption issue.

Dal 29 agosto al 21 settembre il suo lavoro Skin # 2 farà parte della mostra internazionale di fotografia curata da CorpoRealities presso la Galleria PH21 di Budapest, in Ungheria.

A settembre il suo saggio fotografico Modernist Architecture From the 60's con immagini in bianco e nero dai monumenti architettonici di Brasilia e Sydney, sarà pubblicato sulla rivista u + i.

La sua prossima mostra collettiva sarà alla Galerie Etienne de Causans, a Parigi, a novembre 2019. Seguirà la Luxembourg Art Fair, a dicembre.

Patricia Borges è stata invitata per "Collector Book - New Perspectives", che sarà pubblicato nel gennaio 2020, a cura di Contemporary Art Collectors (EU).

La sua prossima mostra sarà alla Galerie Etienne de Causans, a Parigi, a novembre 2019. Seguirà un invito in galleria a far parte della Fiera d'arte del Lussemburgo, a dicembre.

Altre fotografie sono disponibili sul sito Web della Biennale: www.patriciaborges.net e anche sul suo IG: www.instagram.com/patriciaborges_pb

Le opere d'arte possono essere visualizzate qui e le opere commissionate possono essere visualizzate qui. Video su: Vimeo

I libri di Patricia Borges sono disponibili su Amazon.com

[Curriculum Vitae CV]

[PORTFOLIO]

2019